The exhibition

YTALIA

Energy Thoughts Beauty. It’s all connected

100 contemporary works of art at Forte di Belvedere and throughout the city

Italy is a republic founded on art and beauty:  one could also affirm that it is a republic founded and refounded by artists.  In one of the vaults of Assisi’s Upper Basilica, at the end of 1200, Cimabue, wrote “Ytalia” in the margin of a painting of a city, almost certainly Rome:  a very early affirmation of the existence of Italian civilization.  With this mark, Cimabue sanctioned that national boundaries are artistic before political and that national identity is made up of classic and humanistic culture, pagan beauty and Christian spirituality.

Italy is still today the realm of art and beauty. Italian art has strongly influenced the international artistic community– from Giotto to Piero della Francesca, from Michelangelo to Caravaggio and from these artists to  the Futurists and beyond – and has been a model for the whole world because in our artwork  it is possible to admire the perfect balance between classicism and anticlassicality, eclecticism and purism, invention and citation, immanence and transcendence.

Ytalia offers the national and international public the opportunity to encounter some of the major artists of our times:  the exhibition project – promoted by the Comune di Firenze  and organized by Mus.e – is set up in collaboration with the Uffizi Gallery, the Opera di Santa Croce and the Marino Marini Museum.

Over one hundred works, exhibited at Forte di Belvedere and in some of the  symbolic places of our heritage:  a veritable museum of contemporary art, in the heart of the city, between interior and exterior, between the Middle Ages and Renaissance, between museums and gardens, funerary chapels and areas of political life, galleries and studios, cloisters and crypts.

The Ytalia exhibition strengthens the image of a city of contemporary art,  which together with the artists reflects on its civil history and artistic heritage, on the great cultural legacies of the past, on present-day society, on the permanence of myths and fables, on common archetypes and different iconographic traditions, on the exchange between artistry and art, between the arts and sciences, between sacred science and anthropology.

Info

YTALIA

Energy Thought Beauty. Everything Is Linked.

Mario Merz, Giovanni Anselmo, Jannis Kounellis, Luciano Fabro, Alighiero Boetti, Giulio Paolini, Gino De Dominicis, Remo Salvadori, Mimmo Paladino, Marco Bagnoli, Nunzio, Domenico Bianchi 

Florence, Forte di Belvedere
2 June – 1 October 2017

Exhibition designer and art director
Sergio Risaliti

Exhibition promoted by the
Comune di Firenze

in conjunction with
Gallerie degli Uffizi, Opera di Santa Croce, Museo Marino Marini

Exhibition organised by
Mus.e

Exhibition venues
Forte di Belvedere, Palazzo Vecchio, Galleria delle Statue e delle Pitture degli Uffizi, Galleria Palatina, Galleria d’Arte Moderna di Palazzo Pitti, Boboli Garden, Monumental complex of Santa Croce, Museo Marino Marini, Museo Novecento.

Press Office
Opera Laboratori Fiorentini –  Civita
Salvatore La Spina – Tel +39 055 290383 – Cell. +39  3315354957 – s.laspina@operalaboratori.com
Barbara Izzo – Arianna Diana – Tel +39 06 692050220-258 – b.izzo@operalaboratori.com

Comune di Firenze
Elisa Di Lupo – Tel +39 055 276 8531 – elisa.dilupo@comune.fi.it

Mus.e
Daniele Pasquini – Cell +39 338 5375675 daniele.pasquini@muse.comune.fi.it

Orari e biglietti

Forte di Belvedere

Tutti i giorni dalle h10.30 – 19.30 (ultimo ingresso un’ora prima della chiusura)
Chiuso il lunedì

€ 3,00 – Intero
€ 2,00 – Ridotto (18-25 anni e residenti nella Città Metropolitana di Firenze)
€ 2,00 – Forte di Belvedere Card (dedicata ai residenti della Città Metropolitana di Firenze. Dopo il primo acquisto dà diritto all’accesso illimitato al Forte dal 2 giugno al 2 ottobre 2017)
€ 2,00 – Visite guidate e attività.
Gratuito – Minori di 18 anni, possessori della Forte di Belvedere Card, Firenze Card.

– Presentando al Forte di Belvedere un biglietto di ingresso a uno dei musei della mostra “Ytalia” si ha diritto all’ingresso ridotto.
– Il biglietto del Forte di Belvedere dà diritto al biglietto ridotto per i Musei Civici Fiorentini (Palazzo Vecchio, Museo Novecento, Museo Stefano Bardini, Cappella Brancacci, Fondazione Salvatore Romano).

 

Gli altri luoghi di Ytalia

Scopri orari e biglietti di tutti i musei della mostra.

Tutti i musei di YTALIA fanno parte del circuito di Firenze Card.

 

Press Kit

Di seguito il contenuto della cartella stampa della mostra YTALIA Energia Pensiero Bellezza. Tutto è connesso presentata il 31 maggio 2017, presso il Forte di Belvedere, dal Sindaco di Firenze Dario Nardella , dal Direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt, dal Presidente dell’Opera di Santa Croce Irene Sanesi,   dal Presidente del Museo Marino Marini Patrizia Asproni,  e dal  curatore della mostra Sergio Risaliti. Erano presenti anche  gli artisti Giovanni Anselmo, Domenico Bianchi, Marco Bagnoli, Nunzio, Mimmo Paladino, Giulio Paolini e Remo Salvadori >> Scarica la cartella stampa di Ytalia

Link per scaricare le foto della mostra realizzate da Agostino Osio per lo studio Alto Piano  © Alto Piano
Scarica

 

 

Ufficio Stampa

Opera Laboratori Fiorentini –  Civita
Salvatore La Spina – Tel +39 055 290383 – Cell. +39  3315354957 – s.laspina@operalaboratori.com
Barbara Izzo – Arianna Diana – Tel +39 06 692050220-258 –b.izzo@operalaboratori.com

Comune di Firenze
Elisa Di Lupo – Tel +39 055 276 8531 – elisa.dilupo@comune.fi.it

Mus.e
Daniele Pasquini – Cell +39 338 5375675 daniele.pasquini@muse.comune.fi.it

News, visite, attività collaterali, eventi partner

Visite, incontri e attività intorno alla mostra Ytalia


In occasione della mostra i Musei Civici Fiorentini e l’Associazione MUS.E propongono un ricco calendario di appuntamenti per il pubblico, intesi come spunti e stimoli per frequentare l’esposizione più volte e scoprirne ogni volta un nuovo elemento

Ri#generazioni


Il progetto intende offrire una complessa e intensa esperienza educativa attraverso il raffronto del lavoro di Rosa Aiello, Enzo Cucchi ed Enrico David. Le loro ricerche coinvolgono un'ampia varietà di media, dalla scultura alla pittura, dal disegno all'immagine digitale, dal suono alla narrativa, dal tessile all'installazione.